Carrello

Amministrazione, Ordini e Spedizioni: +39 0187 955108

Assistenza tecnica, Informazione Prodotti:
+39 333 4819266





Come lucidare la resina epossidica, una guida completa!

Come lucidare la resina epossidica, una guida completa!

I tuoi oggetti in resina sono spettacolari ma restano opachi o hanno qualche imperfezione? Oppure vuoi ridar vita a un capolavoro finito nel dimenticatoio da tempo? In questi casi potresti chiederti come ottenere una finitura impeccabile. In questo articolo, esploreremo il processo di lucidatura della resina epossidica in tre fasi chiave per garantire brillantezza ai tuoi oggetti. Scopriremo come lucidare la resina epossidica in modo efficace, oltre a dare suggerimenti su come scartavetrare la resina per una superficie impeccabile.

Preparazione e attrezzatura

La prima fase per ottenere lucidare la resina delle tue creazioni consiste nella preparazione e nell’acquisizione delle giuste attrezzature. Per prima cosa, assicurati di avere un ambiente ben ventilato per lavorare in sicurezza. Quindi, raccogli gli strumenti necessari:

  • Carta vetrata a grana fine: la carta vetrata a grana fine è uno strumento fondamentale per rimuovere eventuali irregolarità superficiali e imperfezioni. Puoi utilizzare grane tra 600 e 2000 a seconda delle necessità.
  • Acqua e sapone neutro: l’acqua viene utilizzata per mantenere la superficie della resina bagnata durante lo scartavetrare, riducendo così il rischio di surriscaldamento. Il sapone neutro viene utilizzato per pulire la superficie prima della lucidatura.
  • Panni in microfibra: sono utili per asciugare la resina e rimuovere residui.
  • Lucidatrice elettrica (opzionale): una lucidatrice elettrica può semplificare notevolmente il processo di lucidatura, ma non è strettamente necessaria.

Lucidare la resina: Scartavetrare con Precisione

La seconda fase del processo di lucidatura è lo scartavetrare della resina epossidica. Utilizza carta vetrata a grana fine e acqua per lavorare delicatamente sulla superficie. Ricorda di mantenere costantemente la carta vetrata bagnata per evitare il surriscaldamento della resina. Questo passaggio rimuoverà eventuali graffi, imperfezioni o irregolarità presenti sulla superficie. Durante lo scartavetrare, fai attenzione a non rimuovere troppo materiale, in modo da mantenere l’integrità del tuo oggetto.

Un ultimo passaggio per la lucidatura perfetta

La terza fase è la lucidatura vera e propria della resina epossidica. Qui, una lucidatrice elettrica può essere un grande aiuto. Applica un composto per lucidatura specifico per resina epossidica (qui puoi trovare creme lucidanti e carte abrasive ideali per queste fasi) sulla superficie e utilizza la lucidatrice con un tampone di lucidatura morbido. Muovi la lucidatrice lentamente sulla superficie in modo uniforme per ottenere un risultato omogeneo e lucido. Questo processo renderà la tua resina epossidica trasparente e brillante.

Se non hai una lucidatrice elettrica puoi lucidare la resina a mano compiendo movimenti circolari e regolari, nel caso di oggetti non troppo grandi anche questo metodo è ideale!

Scopri i nostri KIT

La lucidatura della resina è un passaggio fondamentale per ottenere un risultato di alta qualità. Abbiamo esplorato le tre fasi chiave, ma è importante fornirsi di materiali di alta qualità. Scopri i nostri KIT per la lucidatura perfetta, potrai ottenere una finitura unica su qualsiasi oggetto in resina. Ora puoi sfoggiare i tuoi capolavori brillanti e trasparenti, pronti per essere ammirati da tutti.

Dai un occhiata alle nostre MASTERCLASS e diventa un esperto